CONTROLLO DEL PESO – ANALISI ORMONALE SALIVARE

L’analisi ormonale salivare CONTROLLO DEL PESO aiuta ad individuare gli squilibri che portano ad aumento di peso, metabolismo lento, aumento dell’accumulo di grasso corporeo e desiderio di cibo/zucchero. Facilita la correzione degli squilibri per il controllo proattivo del peso e dei relativi rischi per malattie cardiometaboliche e diabete. L’analisi è assolutamente NON INVASIVA.

159,00

EMICRANIA E STRESS, SPOSSATEZZA, DOLORI MUSCOLARI E ARTICOLARI (OSTEOPOROSI). ALTA/BASSA PRESSIONE, TACHICARDIA E ARITMIA CARDIACA. OBESITÀ, SOVRAPPESO, DIABETE MELLITO E SINDROME METABOLICA

Questa analisi prevede la raccolta di 2 campioni salivari.

Con questo metodo è possibile quantificare i seguenti ormoni:

– Cortisolo (Mattina + Sera)
– Melatonina (Mattina + Sera)
– DHEA
– Testosterone
– Estradiolo
– Progesterone
– Leptina
– Insulina

Per un totale di 10 marcatori.

 

L’analisi CONTROLLO DEL PESO permette di studiare in modo ampio tutti i marcatori di alcune funzioni strategiche per il nostro organismo: livelli di cortisolo, ormoni sessuali, bilanciamento circadiano (cortisolo e melatonina),  insulino e leptino-resistenza. I dati ottenuti vengono poi analizzati a livello statistico ed interpretati tramite 4 algoritmi innovativi: infiammazione, ritmi circadiani, controllo del peso corporeo e distribuzione della massa corporea.

INFIAMMAZIONE

Il cortisolo, conosciuto come ‘ormone dello stress’, è un glucocorticoide di natura steroidea che viene prodotto fisiologicamente dalla corticale delle ghiandole surrenali. Tra le numerose funzioni ha quella di contrastare i processi infiammatori. Una produzione eccessiva di cortisolo da parte del nostro organismo incoraggia l’attivazione di citochine infiammatorie e trasforma il nostro corpo in un ambiente “infiammato”.

RITMI CIRCADIANI

Il ritmo circadiano è un meccanismo diffuso tra gli esseri viventi che hanno sviluppato la capacità di sincronizzare le loro funzioni con la rotazione dell’asse terrestre. Nel nostro organismo moltissime attività fisiologiche funzionano quotidianamente seguendo questo ritmo. L’alternanza tra cortisolo e melatonina permette di registrare la corretta funzionalità di questo orologio biologico.

CONTROLLO DEL PESO

Il controllo del peso è una strategia fondamentale per mantenerci sani più a lungo nel tempo. Raggiungere il nostro peso ideale può aiutare a tenere sotto controllo alcuni parametri strategici per la nostra salute (es. colesterolo, pressione arteriosa, glicemia) ed è centrale nella prevenzione di specifiche malattie: ipertensione, diabete, ipercolesterolemia e sofferenza epatica.

COMPOSIZIONE CORPOREA

La conoscenza del peso corporeo e della propria composizione corporea è una condizione fondamentale per stabilire il fabbisogno energetico ed i nutrienti necessari per ciascun individuo. Il peso corporeo è l’insieme di singoli componenti dell’organismo umano: massa grassa, formata da grasso sottocutaneo e quello intorno agli organi interni, e massa magra, costituita dai muscoli, dalle ossa e dai liquidi intra ed extra cellulari.

 

QUALI SONO LE FUNZIONI DI QUESTI ORMONI

 

Cortisolo 

Gli squilibri del cortisolo possono causare problemi di regolazione della glicemia, sonno, appetito, voglie di cibo e può diminuire l’effetto dell’esercizio fisico. L’eccessivo livello di cortisolo, soprattutto abbinato con alti livelli di insulina, favorisce l’accumulo di grasso nel tessuto adiposo addominale. Questa forma di grasso viscerale è strettamente associata all’insulina-resistenza e alla sindrome metabolica, quindi il cortisolo cronicamente alto è fattore di rischio per il pre-diabete e le malattie cardiovascolari.

Alti livelli di cortisolo locano l’adipe di preferenza sulla schiena; inoltre, c’è da sottolineare che questo ormone catabolico esercita quasi sempre un effetto iperglicemizzante.

Melatonina

La melatonina, un ormone pineale, è una molecola associata, in un modo o nell’altro, a tutti i sistemi fisiologici e gioca un ruolo importante nell’omeostasi glicemica, oltre che nella modulazione dell’attività del tessuto adiposo bianco, del metabolismo lipidico e dell’attività mitocondriale.

Presi nel complesso i dati raccolti sulla relazione tra melatonina e perdita di peso fanno pensare che sia un efficace coadiuvante nelle strategie per la perdita di peso principalmente in menopausa.

DHEA e  Testosterone

Il testosterone  e il DHEA-S  sono androgeni che migliorano la massa muscolare magra e il metabolismo. Quando i livelli di androgeni diminuiscono, diminuisce anche la massa muscolare con un corrispondente aumento dell’adiposità. Anche gli androgeni bassi possono ridurre la resistenza e la tolleranza all’esercizio. L’aumento di peso stesso, con i conseguenti squilibri ormonali, può causare una diminuzione del testosterone poiché l’enzima aromatasi all’interno del tessuto adiposo converte gli androgeni in estrogeni. Per i maschi, questo porta a una distribuzione del grasso corporeo di tipo femminile, inclusa la crescita del tessuto mammario. L’alto livello di testosterone e DHEA è legato all’insulino-resistenza e all’aumento di peso, specialmente nell’addome, nelle donne con sindrome dell’ovaio policistico (PCOS).

Estradiolo

L’estradiolo favorisce una distribuzione equilibrata del grasso in punti strategici del corpo come  fianchi, cosce, seno e sottocutaneo.  Alti livelli di estradiolo danno vita ad una distribuzione prevalentemente ginoide (appunto perché legata alla donna), con siti di preferenza su glutei, fianchi e cosce.

Progesterone

Oltre al suo ruolo primario nell’attenuare gli effetti dell’eccesso di estrogeni nel corpo, il progesterone aiuta nel controllo del peso agendo come un diuretico naturale. I suoi effetti calmanti intrinseci nel cervello possono anche ridurre il desiderio di cibo legato alla fame nervosa. Come antagonista del recettore dei mineralcorticoidi, il progesterone contrasta la stimolazione dello sviluppo delle cellule adipose responsabili del aumento del peso corporeo e il rilascio di citochine infiammatorie.

Leptina

Ormone che regola il senso di sazietà e quindi fondamentale nella gestione del peso. Alcune alterazioni fisiologiche possono portare ad una condizione  resistenza alla leptina con conseguente aumento di sensazione di fame costante.

Insulina

L’insulina elevata è un marker di insulino-resistenza, che normalmente viene prima della sindrome metabolica e del diabete di tipo 2. Livelli aumentati, specialmente in combinazione con il cortisolo, portano all’obesità viscerale e all’aumento dei marker di malattie infiammatorie e cardiovascolari. L’iperinsulinemia porta anche ad abbassare i livelli di testosterone negli uomini e aumenta i livelli di testosterone nelle donne e riducendo l’ovulazione impattando nella fertilità.

IL SERVIZIO

COME FUNZIONA
  1. Ordina il test: Riceverai un kit di raccolta specifico per campioni biologici, appositamente studiato e sviluppato per garantirne inalterata la conservazione a temperatura ambiente per tutto il ciclo dell’analisi.
  1. Raccogli e invia il campione: Dopo aver effettuato il prelievo e riposto il campione nella sua scatola, invia una mail all’indirizzo info@genes4you.it indicando eventuali preferenze (data e orario) per organizzarne il ritiro GRATUITO.…al resto pensiamo noi.
  1. Ricevi il report: Riceverai il risultato comodamente a casa tua al tuo indirizzo mail!!!
  1. Segui i consigli personalizzati: Il report, oltre all’esito dell’analisi, comprenderà interpretazione dei risultati e suggerimenti personalizzati sulla dieta da seguire e l’integrazione con prebiotici e probiotici appositamente studiata per te dai nostri biologi nutrizionisti.
  1. Verifica il tuo stato di salute: Ti accorgerai dei benefici dei nostri percorsi personalizzati sin dai primissimi giorni. Al termine del ciclo dietetico e nutrizionale suggerito potrai verificare i risultati raggiunti.
A COSA SERVE

test metagenomici rappresentano una conquista piuttosto recente della medicina, sebbene ancora in evoluzione. La decodifica del DNA ha infatti iniziato a porre le basi di quella che oggi viene chiamata medicina predittiva che è costituita da tutte quelle informazioni genetiche che possono aiutare a determinare alcune possibili malattie a cui l’organismo può essere naturalmente predisposto e fornire, laddove possibile, eventuali indicazioni per prevenirle con la correzioni della causa, nella maggior parte dei casi correlata allo stile di vita, o tramite la diagnosi precoce. I test ormonali GeneS sono tecnologicamente all’avanguardia e rappresentano uno strumento indispensabile nella prevenzione e nella diagnosi di numerose patologie.

Mediante l’ausilio di queste tecnologie GeneS è in grado di elaborare percorsi naturali realmente personalizzati sulle esigenze della persona per la massimizzazione del risultato.

Leggi di più…

Squilibri ormonali: disturbi e 7 consigli pratici per contrastarli