SALUTE DONNA – ANALISI ORMONALE SALIVARE

144,00

Esaurito

SINDROME PREMESTRUALE, VAMPATE DI CALORE E CICLO IRREGOLARE
INFERTILITÀ E PERDITA DELLA LIBIDO

Questa analisi prevede la raccolta di 2 campioni salivari.

Con questo metodo è possibile quantificare i seguenti ormoni:

– Cortisolo (Mattina + Sera)
– DHEA
– Testosterone
– Estradiolo
– Progesterone

 

Per un totale di 6 marcatori.

QUALI SONO LE FUNZIONI DI QUESTI ORMONI

Cortisolo 

Gli squilibri del cortisolo possono causare problemi di regolazione della glicemia, sonno, appetito, voglie di cibo e può diminuire l’effetto dell’esercizio fisico. L’eccessivo livello di cortisolo, soprattutto abbinato con alti livelli di insulina, favorisce l’accumulo di grasso nel tessuto adiposo addominale. Questa forma di grasso viscerale è strettamente associata all’insulina-resistenza e alla sindrome metabolica, quindi il cortisolo cronicamente alto è fattore di rischio per il pre-diabete e le malattie cardiovascolari.

Alti livelli di cortisolo locano l’adipe di preferenza sulla schiena; inoltre, c’è da sottolineare che questo ormone catabolico esercita quasi sempre un effetto iperglicemizzante.

DHEA e  Testosterone

Il testosterone  e il DHEA-S  sono androgeni che migliorano la massa muscolare magra e il metabolismo. Quando i livelli di androgeni diminuiscono, diminuisce anche la massa muscolare con un corrispondente aumento dell’adiposità. Anche gli androgeni bassi possono ridurre la resistenza e la tolleranza all’esercizio. L’aumento di peso stesso, con i conseguenti squilibri ormonali, può causare una diminuzione del testosterone poiché l’enzima aromatasi all’interno del tessuto adiposo converte gli androgeni in estrogeni. Per i maschi, questo porta a una distribuzione del grasso corporeo di tipo femminile, inclusa la crescita del tessuto mammario. L’alto livello di testosterone e DHEA è legato all’insulino-resistenza e all’aumento di peso, specialmente nell’addome, nelle donne con sindrome dell’ovaio policistico (PCOS).

Estradiolo

L’estradiolo favorisce una distribuzione equilibrata del grasso in punti strategici del corpo come  fianchi, cosce, seno e sottocutaneo.  Alti livelli di estradiolo danno vita ad una distribuzione prevalentemente ginoide (appunto perché legata alla donna), con siti di preferenza su glutei, fianchi e cosce.

Progesterone

Oltre al suo ruolo primario nell’attenuare gli effetti dell’eccesso di estrogeni nel corpo, il progesterone aiuta nel controllo del peso agendo come un diuretico naturale. I suoi effetti calmanti intrinseci nel cervello possono anche ridurre il desiderio di cibo legato alla fame nervosa. Come antagonista del recettore dei mineralcorticoidi, il progesterone contrasta la stimolazione dello sviluppo delle cellule adipose responsabili del aumento del peso corporeo e il rilascio di citochine infiammatorie.

Leggi di più…

Squilibri ormonali: disturbi e 7 consigli pratici per contrastarli