SALUTE UOMO – ANALISI ORMONALE SALIVARE

139,00

Esaurito

DISTURBI DELLA PROSTATA E DISFUNZIONE ERETTILE, INFERTILITÀ E CADUTA DEI CAPELLI

Questa analisi prevede la raccolta di 2 campioni salivari.

Con questo metodo è possibile quantificare i seguenti ormoni:

– Cortisolo (Mattina + Sera)
– DHEA
– Testosterone

Per un totale di 4 marcatori.

QUALI SONO LE FUNZIONI DI QUESTI ORMONI

Cortisolo 

Gli squilibri del cortisolo possono causare problemi di regolazione della glicemia, sonno, appetito, voglie di cibo e può diminuire l’effetto dell’esercizio fisico. L’eccessivo livello di cortisolo, soprattutto abbinato con alti livelli di insulina, favorisce l’accumulo di grasso nel tessuto adiposo addominale. Questa forma di grasso viscerale è strettamente associata all’insulina-resistenza e alla sindrome metabolica, quindi il cortisolo cronicamente alto è fattore di rischio per il pre-diabete e le malattie cardiovascolari.

Alti livelli di cortisolo locano l’adipe di preferenza sulla schiena; inoltre, c’è da sottolineare che questo ormone catabolico esercita quasi sempre un effetto iperglicemizzante.

DHEA e  Testosterone

Il testosterone  e il DHEA-S  sono androgeni che migliorano la massa muscolare magra e il metabolismo. Quando i livelli di androgeni diminuiscono, diminuisce anche la massa muscolare con un corrispondente aumento dell’adiposità. Anche gli androgeni bassi possono ridurre la resistenza e la tolleranza all’esercizio. L’aumento di peso stesso, con i conseguenti squilibri ormonali, può causare una diminuzione del testosterone poiché l’enzima aromatasi all’interno del tessuto adiposo converte gli androgeni in estrogeni. Per i maschi, questo porta a una distribuzione del grasso corporeo di tipo femminile, inclusa la crescita del tessuto mammario. L’alto livello di testosterone e DHEA è legato all’insulino-resistenza e all’aumento di peso, specialmente nell’addome, nelle donne con sindrome dell’ovaio policistico (PCOS).

Leggi di più…

Squilibri ormonali: sintomi e 7 consigli pratici per contrastarli