ANALISI ORMONALI SALIVARI

Il dosaggio degli ormoni salivari è fondamentale per avere un quadro  dell’equilibrio fisiologico dell’organismo in un determinato momento della giornata. Infatti, questa analisi è utile per valutare la presenza di un eventuale squilibrio ormonale.

Sono adatti per qualsiasi età in quanto il prelievo è assolutamente NON INVASIVO e permettono di valutare i livelli di ormoni in specifici momenti della giornata, come ad esempio mattina e sera o pre-allenamento e post-allenamento.

Quali ormoni salivari si possono dosare e a cosa servono?

Ad oggi si possono dosare solo alcuni ormoni in quanto per ogni ormone deve essere individuato il range fisiologico su saliva corrispettivo a quello già validato per il sangue.

CORTISOLO
  • ormone dello stress
  • segue il ritmo circadiano (è alto al mattino e basso alla sera)
  • importante anche per gli sportivi e per valutare il sovrallenamento
MELATONINA
  • ormone che regola l’equilibrio sonno/veglia
  • segue uno specifico ritmo durante la giornata (è bassa al mattino e alta alla sera)
  • importante per chi lavora anche di notte o chi ha problemi di sonno
  • ormone implicato nel benessere intestinale (disbiosi e composizione di microbiota intestinale)
DHEA-S
  • ormone della giovinezza (presenta un picco in età giovanile ma poi tende a diminuire con l’età)
  • promuove la sintesi delle proteine e la crescita dell’organismo
  • se basso può provocare stanchezze, depressione e diminuzione della libido
TESTOSTERONE
  • ormone prevalentemente maschile ma presente anche nella popolazione femminile
  • importante per individuare sovrallenamento negli sportivi
  • è alterato nelle donne con sindrome da ovaio policistico (PCOS)
ESTRADIOLO
  • ormone prevalentemente femminile ma presente anche nella popolazione maschile
  • se troppo elevato nell’uomo può creare problemi di obesità
  • nelle donne il livello varia in base al momento del ciclo mestruale
PROGESTERONE
  • ormone che aumenta durante la fase luteale del ciclo mestruale e durante la gravidanza
  • il valore è influenzato dall’assunzione di farmaci a base di estrogeni e progesterone
INSULINA
  • ormone che regola i livelli di glucosio ematico e la glicemia
  • uno squilibrio di questo ormone e della glicemia può portare ad una condizione di resistenza all’insulina e sindrome metabolica
LEPTINA
  • ormone che regola il senso di sazietà
  • viene prodotto da cellule adipose (grasso)
  • alcune mutazioni genetiche o condizioni fisiologiche possono portare a condizioni di resistenza alla leptina con conseguente aumento di sensazione di fame costante.