PERCHE’ USARE IL TEST LABSYSTEMS

Il test rapido COVID-19 IgG/IgM di LabSystems Diagnostics  è marcato CE e quindi conforme alle normative della Comunità Europea. Il test è progettato per identificare la risposta immunitaria del corpo nei confronti del coronavirus SARS-CoV-2 (COVID-19) dopo l’insorgenza dell’infezione e fornisce un risultato qualitativo entro 10 minuti.
Il test rapido COVID-19 può essere somministrato solo da personale professionalmente qualificato. L’implementazione dello screening rapido per COVID-19 presenta enormi vantaggi in termini di tempo e costi rispetto allo screening di laboratorio e aiuta a monitorare la diffusione del virus identificando l’infezione in modo rapido e accurato.
Il test rapido COVID-19 è facile da usare e per funzionare richiede solo un piccolo campione di sangue (prelevabile tramite pungidito dal polpastrello di un dito della mano), come un test della glicemia.
Oltre al sangue intero, il test rapido COVID-19  IgG/IgM di LabSystems Diagnostics può anche essere eseguito su campioni di siero o plasma.

VANTAGGI DI USARE IL TEST RAPIDO COVID-19 LABSYSTEMS

  • RISPARMIO SU TEMPI E COSTI RISPETTO AI TEST DI LABORATORIO
  • RISULTATO IN MENO DI 10 MINUTI
  • PUO’ ESSERE ESEGUITO OVUNQUE
  • ELEVATA AFFIDABILITA’  (98%)
  • FACILE DA USARE E LEGGERE, NESSUNA ATTREZZATURA SPECIALISTICA RICHIESTA
  • AIUTA A CONTROLLARE LA TRASMISSIONE DEL VIRUS
  • IDEALE COME STRUMENTO DI TRIAGE E SCREENING
  • IDENTIFICA L’INFEZIONE ANCHE IN CASI LIEVI O ASINTOMATICI

FACILE DA USARE

FACCIAMO CHIAREZZA

Che cosa sono le IgM

Le immunogobuline IgM compaiono molto precocemente nel sangue in caso in infezione. Le IgM sono marcatori della fase acuta e vengono testate per capire se il paziente ha un’infezione in corso. Ci dicono con alta probabilità, infatti, che abbiamo da poco incontrato il virus e che l’infezione è allo stadio inziale.

 

Che cosa sono le IgG

Le IgG sono le immunoglobuline della memoria. Nel caso del Covid-19, se presenti da sole nel sangue indicano che il paziente è entrato in contatto con il virus in passato e che è potenzialmente immunizzato; in copresenza con le IgM e le IgA suggerisce con alta probabilità che l’infezione è in corso.

Un risultato negativo agli anticorpi non può completamente escludere l’infezione poiché potremmo trovarci nel cosiddetto periodo finestra, cioè la fase di incubazione del virus.

I test sierologici non costituiscono una certificazione dello stato di malattia/contagiosità o guarigione dell’individuo che lo ha effettuato. La diagnosi clinica definitiva deve essere formulata da un medico tenendo conto dei dati clinici del paziente.

DOCUMENTAZIONE

Il dispositivo di test deve essere utilizzato come ausilio nella diagnosi della SARS-Cov-2. I risultati del test di questo prodotto devono essere giudicati in modo complessivo dal medico in combinazione con altre informazioni cliniche e non devono essere utilizzati come unico criterio, Il prodotto viene utilizzato per testare l’anticorpo SARS-CoV-2 del campione testato.

(1) Ai sensi delle Nuove Linee guida del Ministero della Salute del 28/03/2013, relative alla pubblicità sanitaria concernente i dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici in vitro e presidi medico chirurgici, si avvisa l’utente che le informazioni contenute nel sito sono esclusivamente rivolte agli operatori professionali.