Come ridurre l’infiammazione intestinale e perdere peso – Genes4you

Il funzionamento del microbiota intestinale aiuta a dimagrire_ - Genes4you(2)

Come ridurre l’infiammazione intestinale e perdere peso – Il funzionamento del microbiota intestinale aiuta a dimagrire? (leggi il nostro approfondimento qui). Come ridurre l’infiammazione intestinale e perdere peso – La disbiosi ti fa ingrassare.

Il microbiota intestinale protagonista della lotta all’obesità e al sovrappeso: ecco cosa può alterare la flora batterica.

Come ridurre quindi l’infiammazione intestinale e perdere peso?

Negli ultimi anni, in una società che mette sempre più in rilievo la percezione che gli altri hanno di noi, è aumentata proporzionalmente la frequenza con la quale viene chiamata in causa la chirurgia estetica nella risoluzione dei problemi legati all’ aspetto fisico. L’ effetto più estremo del sovrappeso è senza dubbio l’obesità che, mentre fino ad oggi era stata considerata un problema prettamente di medicina estetica, è stata recentemente riconosciuta come una vera e propria malattia.

Si tende spesso ad associare che la causa del fatto che una persona sia obesa, o semplicemente in sovrappeso, risieda nella quantità e nella qualità del cibo che mangiato; in realtà la questione è notevolmente più articolata in quanto ci sono dei fattori singolarmente più o meno complessi che a loro volta interagiscono tra di loro, andando a complicare in maniera esponenziale il quadro.

E’ ormai risaputo che il ruolo di protagonista, al centro di questo complicato universo, lo gioca l’intestino e soprattutto il microbiota, ossia l’insieme di batteri contenuto nel nostro intestino. Un vero e proprio ‘mondo’ fondamentale nel determinare stati infiammatori, orientare la deposizione di grasso e calibrare la spesa energetica, quindi il nostro peso corporeo. Stiamo parlando di un vero e proprio ecosistema, già formato alla nascita (poiché un bambino eredita molti dei batteri materni durante la gestazione e il parto) e che poi si sviluppa in modo autonomo risentendo fortemente anche del nostro stile di vita. Per capire la rilevanza di questo „organo”, dobbiamo pensare che stiamo parlando di almeno 100 trilioni di batteri per un peso superiore al chilogrammo.

Mangiare ‘male’ provoca il cambiamento della flora intestinale e a questa cattiva abitudine corrisponde l’attivazione del sistema immunitario e di quello endocrino, che vanno ad influenzare il cervello. Qui ci sono i meccanismi che presiedono ai gusti personali e alla sensazione di fame e sazietà. Ma l’influenza di una flora batterica squilibrata non si ferma qui perchè a parità di apporto alimentare, una persona con un microbiota intestinale non in equilibrio tende ad ingrassare maggiormente rispetto ad una persona con un microbiota eubiotico, ossia in equilibrio. Una condizione di disequilibrio del microbiota quindi può portare ad alterazioni quali l’insulino-resistenza, che a loro volta possono portare a obesità e diabete. Per questo motivo il microbiota è da considerare un organo endocrino.

Anche l’inquinamento ambientale è in grado di alterare il nostro microbiota intestinale perchè vengono innescati fenomeni di infiammazione che portano all’aumento del peso e alla deposizione di grasso a livello viscerale, anticamera di numerose patologie quali il diabete, le cardiopatie metaboliche e la cardiopatia ischemica.

Da tutto ciò si deduce che non esiste medicina estetica che tenga se non impariamo ad introdurre sane abitudini nel nostro stile di vita e non abbiamo desiderio di migliorare il nostro ecosistema introducendo una dieta mediterranea e varia perchè l’equilibrio dei batteri che convivono con noi condiziona fortemente la nostra salute

Il funzionamento del microbiota intestinale aiuta a dimagrire_ - Genes4you(3)

Come mai avere un buon microbiota è fondamentale per dimagrire?

È stato ampiamente dimostrato che il nostro microbiota può “parlare” direttamente col nostro cervello ed è corretto dire quindi che i microrganismi annidati nella nostra pancia possono influenzare le nostre decisioni alimentari. La maggior parte di noi, il più delle volte, mangia in modo non consapevole, guidati dall’abitudine e influenzati dalla pubblicità.

Negli ultimi anni è stato in parte smentito il pensiero percui per perdere peso dobbiamo mangiare di meno ed è cresciuta la consapevolezza che la nostra dieta debba invece essere tarata sulla risposta che il nostro microbiota dà a quello che ingeriamo.

MICROBIOTA E DIMAGRIMENTO: LEGGI LE ALTRE NEWS

 

Il tuo microbiota intestinale funziona bene? Riempi il modulo e scopri il test giusto per te

Il funzionamento del microbiota intestinale aiuta a dimagrire_ - Genes4you(2)