FOCUS – L’equilibrio del microbiota intestinale – Genes4you

Analisi e test scientifici, test microbiota, test covid - Genes4you - Genes4you(1)

Quando il microbiota intestinale perde l’equilibrio – Il microbiota intestinale è l’insieme dei microrganismi (flora batterica) presenti nel nostro intestino e che regolano funzioni fondamentali per il benessere e la salute

Il microbiota intestinale è una rete incredibilmente complessa di microbi che, interagendo, giocano un ruolo cruciale nella digestione e nella difesa immunitaria. Questa rete influenza le funzioni ormonali e ha effetti persino sul sistema nervoso centrale. Un numero sempre più consistente di studi non lascia dubbi in merito al fatto che una composizione diversificata ed equilibrata del microbiota è fondamentale per il nostro benessere.

Un punto comune tra i soggetti sani è la composizione del microbiota intestinale diversificata, con i ceppi batterici protettivi in quantità superiori rispetto a quelli potenzialmente dannosi. Questa composizione assicura una divisione efficiente e benefica delle attività che si svolgono nell’intestino. La perdita di questa diversificazione, unita alla comparsa di squilibri tra le proporzioni dei ceppi batterici , può avere gravi conseguenze. Questa perdita di equilibrio, chiamata disbiosi, è associata a una vasta gamma di disturbi.

Una situazione di squilibrio del nostro microbiota può portarci a soffrire di disturbi di diversa natura ed entità. I disturbi più comuni riscontrabili possono essere infezioni ed infiammazioni intestinali, disturbi gastrici, intolleranze, problemi metabolici, intossicazioni, infiammazioni orali ed altri ben più gravi.

Analisi e test scientifici, test microbiota, test covid - Genes4you - Genes4you(1)

Suggerimenti alimentari – Come prenderci cura del microbiota – Genes4you

  • Ridurre il consumo di zuccheri, carboidrati raffinati e ricchi di amidi, cibi confezionati e dolcificanti, comprese le bevande, anche quelle light e senza zucchero, e i succhi con zuccheri aggiunti. Sono vere calamità per i batteri intestinali e causano infiammazione e per questo andrebbero ridotti o eliminati dalla nostra dieta quotidiana per la salute del nostro intestino.

  • Evitate i grassi trans e parzialmente idrogenati. Si trovano nei prodotti spalmabili e in alcuni cibi confezionati, tra cui biscotti e dolci.

  • Praticare il digiuno intermittente (12-14 ore dalla sera alla mattina o secondo lo schema 5/2 ossia cinque giorni di alimentazione normale e due di restrizione calorica). Favorisce il riposo dell’intestino dalla sua attività digestiva, permettendo alle sue pareti di rigenerarsi e favorendo la crescita dei batteri buoni come l’Akkermansia.

Stile di vita

  • Mangiare sedendoci a tavola e masticare lentamente ed accuratamente i cibi. Masticare bene dà più tempo all’intestino per comunicarci il «sono pieno», abbassa i livelli di stress dando così sollievo all’intestino e riduce i livelli di ormoni come il cortisolo, che turba l’equilibrio del microbiota.

  • Migliorate la qualità del vostro sonno. Una buona qualità del sonno è vitale. Non mangiare tardi la sera e cercare di andare a letto entro le 22:30 almeno quattro notti a settimana.

  • Se si soffre di stitichezza, utilizzare citrato di magnesio o triphala. Un rimedio ayurvedico tradizionale a base di erbe. Si possono provare anche le capsule di alghe e bere molta acqua.

  • Aprite le finestre, state all’aria aperta, dedicatevi al giardinaggio. Rinforziamo le nostre difese immunitarie lasciando entrare più microbi nella vostra vita.

Analisi e test scientifici, test microbiota, test covid - Genes4you - Genes4you(1)

Conclusioni

Per concludere, qualora il problema si ripeta o persista, il nostro consiglio è quello di eseguire SEMPRE un test del microbiota intestinale per comprendere esattamente se i batteri che abitano il nostro intestino sono in una situazione di equilibrio o meno.

 

TEST COVID19? TEST CORONAVIRUS? ACQUISTARE TEST TAMPONE CORONAVIRUS?

 

MICROBIOTA E DIMAGRIMENTO: LEGGI LE ALTRE NEWS

Il tuo microbiota intestinale funziona bene? Riempi il modulo e scopri il test giusto per te